Dote Unica Lavoro

Dote Unica Lavoro (DUL) nasce nel 2013 come primo strumento unitario per l’attuazione delle politiche del lavoro in Regione Lombardia, aperto a tutte le persone in età attiva e finalizzato ad accompagnarle, in modo personalizzato e proporzionato alle proprie esigenze e difficoltà, nella ricerca di un lavoro o nell’accrescimento delle proprie competenze.

Lo strumento è destinato ai seguenti soggetti:

- Disoccupati, residenti e/o domiciliati in Lombardia, con almeno 30 anni di età;

- Occupati sospesi, in presenza di crisi, riorganizzazione aziendale o cessazione in unità produttive/operative ubicate in Lombardia, che siano percettori di un ammortizzatore sociale attraverso la Cassa integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) o la Cassa integrazione Guadagni in Deroga (CIGD), nell’ambito degli istituti dei Fondi di solidarietà o dell’Assegno di solidarietà come disciplinati dal D. Lgs. n. 148/2015.

La persona in possesso dei requisiti per l’accesso alla misura Dote Unica Lavoro può rivolgersi a I.R.I.A.P.A. , operatore accreditato da Regione Lombardia per l’erogazione dei servizi al lavoro, che verificate le condizioni di ammissibilità alla Dote, procederà con la presa in carico e la pianificazione di specifici servizi finalizzati all'inserimento lavorativo oppure all'avvio di un'attività imprenditoriale autonoma.

Dote Unica Lavoro prevede la possibilità, per la persona, di fruire di servizi funzionali ai fabbisogni di qualificazione e/o inserimento lavorativo, entro un budget definito definiti in uno specifico Piano di Intervento Personalizzato (PIP).

Il budget varia in relazione alla fascia di “intensità d’aiuto” cui la persona viene assegnata sulla base delle proprie caratteristiche ed esigenze; il modello di profilazione di Regione Lombardia prevede che le persone siano assegnate a cinque possibili fasce di intensità d’aiuto:

- Fascia 1 “Bassa”: persone che richiedono un supporto orientativo di base per ricollocarsi nel mercato del lavoro in autonomia;
- Fascia 2 “Media”: persone che necessitano di un supporto maggiore che le renda più autonome nella ricerca di un impiego o le supporti nel trovare un rapporto di lavoro più duraturo;
- Fascia 3 “Alta”: persone che necessitano di un supporto intensivo per la ricerca di un impiego;
- Fascia 4 “Molto Alta”: persone che necessitano di un supporto intensivo per entrare/rientrare nel mercato del lavoro dopo un lungo periodo di disoccupazione;
- Fascia 5 “Altro aiuto”: persone che necessitano di servizi finalizzati alla riqualificazione professionale e a migliorare la propria occupabilità.

Entro il valore della dote determinato dalla propria fascia di intensità di aiuto, la persona sceglie i servizi necessari e funzionali a raggiungere i propri obiettivi occupazionali.

Sono previsti sei possibili panieri di servizi, articolati come segue:

1 - Accesso al servizio (presa in carico)
2 - Orientamento individuale
3 - Orientamento di gruppo e formazione
4 - Percorso a risultato: Inserimento lavorativo
5 - Percorso a risultato: Tirocinio
6 - Percorso a risultato: Auto-imprenditorialità

In base alle caratteristiche del destinatario (genere e distanza dal lavoro) viene identificata la "Fascia di intensità di aiuto" di appartenenza tra le 4 previste.

Per avere maggiori informazioni è necessario fissare un incontro informativo inviando una mail a lavoro@iriapa.it